La Società Gaia s.r.l. nelle proprie Strutture Socio-Riabilitative rappresentate dal:

  • Centro Diurno Socio Educativo Riabilitativo “Massimo” ex art.60 RR n. 4/2007 ed il
  • Centro Diurno Integrato “Regina Mundi” art.60/ter RR n. 4/2007                                                         

 

seguendo una tradizione familiare, attua un modello Socio Assistenziale centrato sul benessere psico-fisico della Persona e sui suoi Bisogni che parte già dagli anni ’80 con la gestione di svariate Strutture Socio Assistenziali sia semiresidenziali che residenziali.

 

Nel 2010 grazie all’impegno costante ed alla determinazione dei tre soci, tutti tecnici (un neurologo, uno psicologo ed una psicopedagogista clinica) si avviava un progetto non più cogestito ma in proprio con l’apertura della prima Struttura Socio-Riabilitativa, il Centro Diurno Socio Educativo Riabilitativo “Massimo” dedicata al capostipite della famiglia il dott. Massimo Attanasi, stimato psicologo e psicoterapeuta, prematuramente scomparso.

La Struttura Socio Riabilitativa è posta nel residenziale quartiere di Poggiofranco di Bari, veniva avviata nel 2010 e contrattualizzata quasi contestualmente con la ASL BA, si offriva così una nuova e qualificata offerta Assistenziale sul territorio.

Nel 2015 veniva avviato un altro ambizioso progetto Assistenziale relativo all’ apertura di un Centro Diurno Integrato per pazienti affetti da malattia di Alzheimer ed altre forme di demenza, il “Regina Mundi” con l’acquisizione di un vasto locale commerciale dotato di un significativo spazio esterno poi trasformato in giardino Alzheimer situato nel popoloso e centrale quartiere Picone.

Tale decisione maturava nonostante le numerose perplessità, per la indiscussa carenza nel nostro territorio di Centri Diurni Integrati per il supporto cognitivo e comportamentale ai soggetti affetti da Demenza atti alla gestione di questa sempre più frequente malattia che colpisce nella nostra regione ben 4.077.166 abitanti, come da dati Istat del 2016.

Il Centro Diurno Socio Educativo Riabilitativo “Massimo” e il Centro Diurno Integrato per il supporto cognitivo e comportamentale ai soggetti affetti da demenza “Regina Mundi” nascono rispettivamente nel 2010 e nel 2015 come unità di offerta a carattere semi-residenziale su iniziativa di professionisti tecnici del settore sociale ed educativo che dopo anni di esperienza specifica sul campo, hanno maturato l’idea di intraprendere questo percorso imprenditoriale.

Da sempre la Mission Aziendale della società Gaia è stata quella di creare un Modello Assistenziale con il coinvolgimento di una equipe di professionisti esperti nel settore, motivati da una naturale propensione e passione per questo lavoro e che si ponesse come priorità la qualità del Servizio da rendere; questo è stato realizzato con l’elaborazione di innovativi programmi socio-riabilitativi sia all’interno della Struttura che con la proposta di numerose attività didattiche-culturali e sportive da realizzarsi all’esterno per favorire il reinserimento sociale.

La nostra Mission è il miglioramento della qualità della vita degli Ospiti, grazie all’utilizzo di interventi riabilitativi mirati e personalizzati in relazione alle capacità cognitive, emotive, motorie ed alle potenzialità di ciascuno per il raggiungimento della Autonomia possibile e del Benessere individuale.

Nel programma sono state attivate relazioni con altre associazioni sociali impegnate nel territorio per garantire continuità assistenziale e per permettere un confronto fra diverse realtà associative impegnate in aspetti diversificati della dis-abilità e del disagio sociale.

Solo con il costante impegno e con l’alta professionalità di ogni operatore, non è tardato ad arrivare il riconoscimento della qualità dell’operato da parte dei fruitori dello stesso Servizio, dei loro familiari e delle Istituzioni a qualsiasi titolo coinvolte.  

La società ha avviato da svariati anni, un percorso di formazione professionale attraverso una collaborazione con l’Università di Bari Facoltà di Scienze della Formazione, con l’inserimento nelle ordinarie attività della Struttura Socio-Assistenziale di tirocinanti per la realizzazione di un lavoro clinico sulla possibilità di apprendimento e di comunicazione in alcune forme più gravi di disabilità.

Principali Patologie trattate

  • Malattia di Alzheimer
  • Demenze Neurodegenerative di tipo non Alzheimer (Demenze Fronto-Temporali e Malattia di Pick, Demenza con Corpi di Lewy, ecc.)
  • Demenze vascolari
  • Malattia di Parkinson e Sindromi Parkinsoniane atipiche
  • Corea di Huntington
  • Degenerazione Cortico-basale
  • Paralisi Sopranucleare- Progressiva

Terapie non farmacologiche

Il CDI si avvale del metodo “Il Person Centred Care” che è l’assistenza centrata sulla persona nello specifico per la Persona con la demenza.

Dall’esperienza maturata nei Centri internazionali per il trattamento delle demenze, possiamo affermare l’utilità di ricorrere a queste terapie alternative e di sussidio alla terapia farmacologica che risultano essere di beneficio nel percorso di cura dei pazienti affetti da deterioramento cognitivo.

Memory training, Terapia di riorientamento alla realtà-ROT, Training procedurale, Terapia occupazionale, Attività di stimolazione sensoriale (con Musicoterapia, arte terapia, aromoterapia, ecc.) Attività di stimolazione emozionale (terapia della reminiscenza, terapia della Validazione, Pet- Therapy, Doll Therapy, terapia di supporto).

Socializzazione, attività ricreative, ludiche, culturali e religiose.

Attività motorie di gruppo e FKT individuale

I Servizi offerti:

  • Servizio di Accoglienza e tutoraggio con attività di cura e assistenza alla Persona;
  • Attività Sanitaria (medica specialistica ed infermieristica);
  • Assistenza di Neuropsicologia Clinica per la diagnosi e cura dei deficit cognitivi e terapia di supporto psicologico alle famiglie;
  • Programma di riabilitazione motoria di gruppo e Fisioterapia individuale;
  • Servizio di ristorazione con l’utilizzo di catering esterno;
  • Trasporto assistito da e per le proprie abitazioni.
  • Assistenza spirituale

I Fondatori

Dott.ssa Regina Foresta, medico-neurologo con esperienza ospedaliera trentennale, vanta partecipazione a numerosissimi corsi di perfezionamento e convegni in Italia ed all’estero, dove ha svolto la propria attività professionale anche come relatrice - Coordinatrice del Centro Diurno Integrato “Regina Mundi”

Dott. Ivano Attanasi, psicologo che ha maturato da diversi anni la propria attività professionale nell’ambito della dis-abilità - Coordinatore del Centro Diurno Socio Educativo Riabilitativo “Massimo”

Dott.ssa Gaia Attanasi, psicologa.

 

Figure Professionali

Le due strutture impiegano diverse figure professionali altamente qualificate e con comprovata esperienza nei vari settori della dis-abilità.

Nello specifico, l’équipe multidisciplinare è composta:

(così come prevede l’attuale riferimento normativo il RR n.4/07):

  • Il Neurologo
  • Lo Psicologo esperto in neuropsicologia clinica
  • L’Assistente sociale
  • Gli Educatori professionali
  • Gli Educatori sanitari
  • Gli Operatori socio-sanitari
  • I Tecnici della riabilitazione (logopedista e fisioterapista)
  • Vari consulenti coinvolti per altre attività riabilitative

Modalità di accesso ai Centri Diurni

L’interessato può rivolgersi presso la Direzione dei CD al Coordinatore delle Strutture Socio-Assistenziali, affinché possa essere valutata la possibilità di gestione dell’Ospite in riferimento alla espressione clinica presentata e affinché possano essere date le informazioni inerenti lo stesso inserimento dell’Ospite.

Successivamente ci si reca al Distretto Socio Sanitario di competenza per presentare regolare domanda di ammissione al Centro Diurno.

Al C.D. è possibile avere accesso anche privatamente, previo accordo con il Coordinatore della struttura per quel che concerne la possibilità di inserimento e la modalità da seguire in relazione alle specifiche richieste individuali.

Una volta ricevuta la proposta di inserimento e verificata la congruità dei servizi offerti con i bisogni della persona, viene programmato l’inserimento all’interno del CD e viene stilato il Piano Educativo Individualizzato (PAI).